>>>Bazar n. 41 del 26 ottobre 2017

MESSAGGI DI RISPOSTA

Ma dagli scarichi degli Euro 4 ed Euro 5 escono petali di rosa?

A tutti gli automobilisti incivili che la mattina saltano la coda in via Grazioli per rimettersi in colonna vicino alla rotonda avviso: da domani uso la mia vecchia auto e se qualcuno prova a infilarsi... auguri. Poi paga i danni suoi e miei. Rif. 8454.
Rispondi a questo messaggio

Grande idea. Mi associo e siamo già in due, visto che – anche secondo me – i vigili non intervengono mai!
Rispondi a questo messaggio

Inquinamento atmosferico: tutti siamo impegnati, volontariamente per etica o in modo obbligato, nel rispetto delle disposizioni di legge, a controllare le emissioni inquinanti dei gas di scarico dei veicoli, delle caldaie; non gratis ma ad un prezzo abbastanza esoso. Fin qui tutto bene, fino a che non ti capita di vedere emissioni azzurrognole e maleodoranti che fuoriescono dai camini dei campi rom e dai camini di quelle case che hanno ancora la stufa economica, oppure all’inquinamento dei falò dei contadini per bruciare le sterpaglie... A questo punto mi chiedo – e chiedo anche a voi onesti cittadini – ma perché chi dovrebbe controllare pur essendo a conoscenza di ciò non fa nulla? Rif. 8468.

Rispondi a questo messaggio

Risposta
Ma dagli scarichi degli Euro 4 ed Euro 5 escono petali di rosa?

Pensano di risolvere il problema dell’inquinamento con le targhe alterne. Che pena... Questa è la classe politica che si ritrova la nostra povera Italia. Divieto di circolazione da euro zero ad euro 3. Perchè dai tubi di scappamento dei veicoli euro 4 e 5 non esce gasolio, benzina, o gpl bruciato? Escono petali di rosa? Rif. 8522.
Rispondi a questo messaggio

Perché solo artigiani e commercianti devono renderne conto?!

Spero proprio che Papa Giovanni XXIII non venga nominato patrono dell’esercito: sarebbe un errore madornale, peggio di quello commesso nel dichiarare santo il polacco Wojtyla. Se proprio cercano un patrono dell’esercito l’ideale sarebbe proprio Giovanni Paolo II oppure, avendo un po’ di pazienza, Santa Roberta Pinotti. Rif. 8481.
Rispondi a questo messaggio

In fin dei conti non ci sarebbe niente di male ad avere come patrono dell’esercito un Papa, vedendo la storia nel passato della Chiesa e quella attuale; sempre di Potere si tratta... E di che enorme potere dispone... Rif. 8493.
Rispondi a questo messaggio

A mio avviso il Vaticano nomina Santo chiunque possa garantire soldi a palate. Giovanni Paolo II è uno di quelli. Padre Pio era visto peggio della peste, poi quando si sono resi conto che il nome era come una multinazionale ci hanno costruito attorno un impero. Idem per Lourdes, Fatima, Guadalupe. Ovunque girano soldi Vaticano Corporation c’è! Riguardo al discorso dell’esercito, ti ricordo alcuni « fatti» perpetrati in nome del Vaticano e del cattolicesimo. Il rogo dei templari, la santa inquisizione, il massacro delle popolazione del sudamerica di Cortes e compagni, La complicità nella fuga dei nazisti dall’Italia verso l’Argentina ed altri paesi. Solo per citare i casi più conosciuti... Rif. 8513.

Rispondi a questo messaggio

Risposta
Perché solo artigiani e commercianti devono renderne conto?!

Certo, hai perfettamente ragione! Solo interesse e soldi, anche se sono lo sterco del diavolo, ma solo a parole. Poi basterebbe un vero controllo di tutte le offerte e dell’8 per mille. Dove vanno a finire? In quali mani e in quali interessi? Possibile che solo i commercianti e gli artigiani debbano rendere conto di ogni passaggio del denaro e questi invece siano esonerati a vita?! Rif. 8529.
Rispondi a questo messaggio

Raccolta delle mele: comprendere la scarsa qualità del prodotto

Rif. 8515. In questi giorni su Canale 5 ho visto una reclame delle mele trentine. A parte la bruttezza del messaggio messo in onda, che dubito invogli le persone ad acquistare pomi della val di Non, si cita la conservazione del territori fatta dai contadini... Ma quale conservazione?! Agli agricoltori nonesi non interessa proprio il territorio. Basta andare a Fondo e osservare la terza sponda per rendersene conto: il «meraviglioso» spettacolo della copertura con teloni dei frutteti e altre colture, tutto ben visibile. E non è certo uno spettacolo... Non avevate cuore di mostrare in televisione una simile «devastazione», eh?
Rispondi a questo messaggio

Risposta
Raccolta delle mele: comprendere la scarsa qualità del prodotto

Il Signore ha perfettamente ragione: pubblicizzano delle mele che non vi sono, chiedono di comprendere la scarsa qualità del prodotto ed hanno pure ragione. Quello che non comprendo è perché si debbano spendere soldi per questo motivo. Già i nostri amministratori sono abituati a maneggiare il denaro dei soci pertanto non sanno che coltivare le mele costa fatica ed il denaro che avanza dai loro impiego non è molto; certo non è sufficiente per far quadrare i conti di un anno di duro lavoro. Amministratori cari, le spese dovete programmarle meglio! Rif. 8528.
Rispondi a questo messaggio

Fate figli solo se sapete cosa vuol dire diventare genitori

La responsabile del Dipartimento difesa degli animali del PD, Patrizia Prestipino (foto sotto), ha detto che per difendere la nostra razza bisogna sostenere le mamme italiane. Si tratta di una cinquantenne laureata e le sue scuse tardive non reggono molto perché certe espressioni sono tipiche delle persone ignoranti e rozze... Lei non lo è, quindi... Grandi critiche dalle sinistre e dal M5S, ma il PD la difende(i fascisti gongolano). E qui mi torna in mente Paolo Villaggio e la sua terribile confessione: «IO SONO RAZZISTA» disse col tono di chi non si vergogna. Tutti abbiamo visto gli onori che sono stati tributati a questo colto umorista- razzista e questo mi fa ricordare Gino Strada che non si stanca mai di dire che i mali del mondo sono quasi tutti dovuti al razzismo. Parlare di Italia ipocrita è troppo poco: l’Italia è pazza e razzista. Rif. 8520.
Rispondi a questo messaggio

Risposta
Fate figli solo se sapete cosa vuol dire diventare genitori

Mettete al mondo figli solo se poi sarete in grado di dargli tutto quello di cui avranno bisogno. Soprattutto se sapete cosa vuol dire diventare genitori (sempre più rare queste persone). Non moltiplicatevi solo perché miliardi di persone lo hanno fatto prima di voi, e miliardi di persone lo faranno dopo di voi. Se invece vi moltiplicate come conigli (vedi donne musulmane, africane, pachistane) per poi farveli mantenere dal Comune e da mamma Provincia, allora lasciateli dove sono. Rif. 8523.
Rispondi a questo messaggio

Non avevo capito che non era tua moglie la donna in questione

Purtroppo si susseguono a ritmo battente, con particolare incidenza nei mesi estivi, in ogni ordine geografico i femminicidi, che scaturiscono nella quasi totalità dei casi per motivi di gelosia. Il fenomeno allo stato attuale, appare inarrestabile e in continuo aumento. Cerchiamo ora di fare una semplice analisi e di spiegare perché accade tale assurdo e terrificante fenomeno, che può colpire qualsiasi famiglia, nessuna esclusa. Alla base sta sempre un rapporto relazionale ammalato fin dall’inizio. Molte volte accade di assistere a delle scene che suscitano nell’immaginario collettivo quasi una condizione emotiva dì invidia,….ovvero ad apparenti rappresentazioni della “famiglia del Mulino Bianco”. Si può addirittura arrivare a ricredersi su tale utopico concetto, laddove si ammirano coppie innamoratissime e felici, da sembrare quasi fuori dalla concezione del tempo e della realtà! Queste coppie sono le più suscettibili ad essere coinvolte in fenomeni di femminicidio. Tale coppia crea nel loro interno, l’esclusività della loro esistenza e tutto ruota intorno a quella loro artificiosa felicità, costruita per sfuggire al senso insopportabile di un mondo, che sul piano pratico e relazionale vede i singoli componenti, estranei totalmente a dinamiche diverse dal loro modo di pensare e di agire. Si crea quindi un sodalizio esclusivo e auto- protettivo nel contempo, dove il significato della vita stessa si riversa nella stabilità e nella continuità del rapporto di coppia. I valori fondanti provengono da credenze radicate arcaicamente nella mente umana, dove principi quali l’esclusività, il possesso, il senso della proprietà privata, si riversano irresponsabilmente nei confronti di un essere umano. Fin tanto che tali equilibri non vengono scossi, tutto sembra procedere per il meglio, ma il continuo rinnovarsi di attenzioni di particolare rilevanza per mantenere inalterato tale malsano equilibrio, porta ad aumentare costantemente i livelli di attenzione, che sfociano la quasi totalità delle volte, in una patologica gelosia. Succede poi che tali atteggiamenti iniziano a corrodere silentemente quella necessità di individualità necessaria ad ogni essere umano per poter affermare la propria personalità e giorno dopo giorno, senza quasi prenderne subito atto, il rapporto inizia a diventare sempre più soffocante. Iniziano i primi litigi, anche per cose di poco conto, primo segnale di profonda insofferenza che sta lentamente maturando in un rapporto che è destinato a scomporsi e finire. Molte volte è solo questione di tempo. Ma cosa accade poi alla fine, nella mente soprattutto maschile in particolar modo, quando avvengono delle irreparabili rotture relazionali? Cerchiamo ora di analizzare la mente tipo del maschio, in particolar modo del maschio italiano. (continua) Rif. 8445.
Rispondi a questo messaggio

Ma fammi capire, fai tutta questa lunga digressione solo per dire al tuo/tua partner che porta le corna e deve pure essere felice perché non gli/le metti neanche le mani addosso? Rif. 8478.
Rispondi a questo messaggio

Mi permetto solo di darti un consiglio: cerca di leggere cose alla tua portata, ma soprattutto cose che riesci a comprendere e non cimentarti in inutili sforzi intellettivi. Tuttavia non sentirti in colpa per questo: se i tuoi genitori sono ancora vivi, parlane con loro, forse potrebbero darti una spiegazione in merito alle tue difficoltà cognitive. In caso contrario, lascia perdere... perché potresti solo peggiorare la tua condizione intellettiva. Rif. 8516.

Rispondi a questo messaggio

Risposta
Non avevo capito che non era tua moglie la donna in questione

L’insulto facile di chi non ha argomenti. Tiri in ballo addirittura i genitori... Scusa se ho toccato un tasto dolente, non avevo capito che non era tua moglie la donna in questione, comunque se ti ha convinto meglio così, contenti voi! Rif. 8525.
Rispondi a questo messaggio

Siamo ad anni luce da certi concetti, per il momento sono solo discorsi

E così, dopo Cattelan, abbiamo dato pure la laurea a Marchionne. Mostrato alla platea di studenti come esempio da seguire. Bene. Ma non mi pare però che abbia brillato di amor patrio prendendo gli aiuti di Stato e poi portando l’azienda altrove... Poi fa un gran bel parlare quando dice «Cercate da soli la vostra strada...», a lui gliel’ha trovata uno che si chiamava Agnelli... Rif. 8475.

La presenza di Marchionne ha dato un input alla Provincia per far sì che le strade del Trentino venissero dotate di segnaletica, per auto del futuro che andranno da sole...Mi chiedo come le vetture del futuro percorrendo le nostre strade gestiranno i molteplici tombini presenti sulle strade della nostra provincia: ne schivi una e ne prendi due... Rif. 8495.

Siamo tutti in vendita. Basta scrivere la cifra giusta in alto a destra sull’assegno. L’Università di Trento, secondo me, si è «venduta» a Sergio Marchionne in cambio di due euro di investimenti. Ognuno ha il suo prezzo... Rif. 8512.


Risposta
Siamo ad anni luce da certi concetti, per il momento sono solo discorsi

Oramai siamo tutti schiavi del potente di turno e per un suo tornaconto. Poi ci raccontano le storielle della «democrazia», della «partecipazione del popolo», della bella «integrazione». Siamo ad anni luce da certi concetti, per il momento sono solo discorsi. La realtà è che si prospettano disastri per il ceto medio. Rif. 8531.
Rispondi a questo messaggio

Fassino non è certo peggio di altri

M’è giunta una notizia che ha dell’incredibile: Piero Fassino ha scritto un libro! E non è tutto: ha trovato un editore che glielo pubblica! Ma l’editore non è un imprenditore? E allora perché pubblica un libro di Fassino? Ho letto una recensione terrificante: solo con la recensione mi sono addormentato. Vorrei tanto fare una domanda all’editore: ma davvero lei spera che qualcuno lo compri? Come dice? L’Italia è piena di masochisti? Perbacco! Lo sa che la sua è una bella risposta? Rif. 8519.

Risposta
Fassino non è certo peggio di altri

Fassino non è certo peggio di altri semidei di altre forze politiche, ad esempio imprenditori con redditi miliardari che abitano vicino (nel Mali): Grillo, Berlusconi o il frutto di nepotismi, come il figlio dell’imprenditore Casaleggio. Rif. 8527.
Rispondi a questo messaggio

Fino a quando la gente non smetterà di credere alle fandonie

Non so dirvi la pena che ho provato nell’assistere alla morte del capitano Gabriele Orlandi mentre si esibiva col suo Eurofighter a Terracina, davanti agli occhi della sua fidanzata. Ho subito pensato a mio figlio che ha la sua stessa età, è disoccupato, non ha due lauree come lui, però è vivo e riesce a confortare in qualche modo la mia vecchiaia. Quanta ricchezza, quanti sacrifici buttati nel mare per esibire la propria bravura davanti a una folla che,come sempre, rischia la vita per assistere a certi spettacoli. Voi non ci crederete, ma io ho litigato aspramente con diversi amici (un paio li ho anche persi per questo motivo) per aver osato criticare la stupidità che c’è alla base delle frecce Tricolori. Per ritornare al povero Gabriele, io voglio pensare che per evitare un massacro non abbia azionato il tasto per l’espulsione automatica perché l’aereo poteva andare a finire sulla folla. Questo pensiero mi commuove e mi spinge a dire: facciamola finita con queste esibizioni che hanno il sapore delle disfide medievali. Usciamo per favore da questo medioevo e non copritemi d’insulti se io ne sono uscito. Rif. 8472.
Rispondi a questo messaggio

Sinceramente mi fanno molto più pena quei lavoratori condannati a lavorare fino alla morte. E gli raccontano la storiella dei «risparmi in economia», se non altro per mantenere persone nullafacenti o furbe, che prendono pensioni senza mai aver lavorato; ma anche per mantenere i bei privilegi, scorte comprese. Un vero disastro italiano. Questa è la vera pena d’Italia: dover lavorare e essere schiavi moderni per altri. Rif. 8474.
Rispondi a questo messaggio

Ce ne fossero 25 milioni di persone come te! Eppure è così facile capire che ci stanno trattando come limoni da spremere e da buttare... Sembra facile essere normali per chi è normale... Rif. 8507.

Rispondi a questo messaggio

Risposta
Fino a quando la gente non smetterà di credere alle fandonie

Limoni da spremere e poi buttare: a questo è ridotto il cittadino comune... Fino a quando la gente non incomincerà a prendere visione concretamente della realtà e non smetterà di credere alle fandonie che ci raccontano il potere sconfinato dei mass media, compresi i poteri religiosi. Rif. 8532.
Rispondi a questo messaggio

NUOVI MESSAGGI

Attenzione alla “truffa” del 10 e lotto! Avete visto che il montepremi scende?

L’AMS (Associazione Monopoli di Stato) ha recentemente introdotto delle novità che sono dei semplici specchietti per le allodole (e per i babbei)… offrendo l’illusoria possibilità di poter aumentare il montepremi delle proprie vincite inserendo nel gioco del “10 e lotto” la possibilità di giocare il doppio numero oro e quindi, in tal caso (molto difficile del resto da realizzare) il costo della giocata normale andrebbe a triplicare. Ma fin qui nulla di “scandaloso”. Ciò che invece viene sottaciuto nella “pubblicità” che viene fatta del gioco, sta nel fatto che i precedenti montepremi per chi effettua le giocate normali, con cinque punti, passano da un precedente montepremi (con base un euro di giocata) da euro 200 a 150, per le giocate da sei numeri il montepremi scende da 2000 a 1000 euro, per le giocate da 7 numeri scende da 4000 a 2000 euro, e per le giocate da 8 numeri scende da 20000 a 10000 euro. Quindi attenzione: almeno siate consapevoli di questa disonesta “furbata” praticata ai danni dei giocatori ignari…Che non vanno a controllare le nuove tariffe base per le “giocate semplici”! Rif. 8534.
Rispondi a questo messaggio

Le tardive e massive “sconvolgenti testimonianze” del caso Weinstein

Sembra che improvvisamene si stia scoprendo l’acqua calda. Da ogni punto del globo dopo “l’affaire Weinstein” spuntano centinaia di donne dello spettacolo in particolare, che denunciano di essere state abusate, per poter ottenere spazi di visibilità professionale. Partendo dal presupposto che non è certamente una pratica di nobile portata, c’è anche da osservare che queste tardive e massive “sconvolgenti testimonianze”, stanno diventando una moda o meglio un modo per acquistare visibilità sui media e far parlare ovviamente di loro… Perché non hanno denunciato subito i fatti e hanno aspettato venti anni e più per farlo? Personaggi noti della celluloide o della televisione, oggi, caso strano, milionari… scoprono i segreti della loro intimità “profanata” solo per fare scoop e avere quella visibilità che per loro diventa pane quotidiano per non dire companatico di lusso! Ma cosa intendiamo poi per molestie sessuali? Se io chiedo chiaramente “una cosa” ad una donna, la sto forse molestando? E se tale domanda è correlata ad una contropartita che si vada ad offrire… non mi risulta che nessuno per questo le obblighi con la forza ad accettare, legandole, imbavagliandole e drogandole! In quel caso ovviamente stiamo parando di violenza ma una semplice richiesta esplicita… mi porta a ricordare un proverbio che dice: chiedere è lecito e rispondere è cortesia! Perché allora se queste gentili signore che hanno risposto affermativamente a certe richieste ora si pentono di averlo fatto… non fanno un “mea culpa”, invece di attaccare indiscriminatamente degli uomini, buttando loro del fango addosso, solo perché si sono permessi di fare delle avances? Nessuno le ha obbligate con la forza nella maggior parte dei casi, per cui erano liberissime di dire di no! E nel caso fossero state realmente violentate brutalmente (e questo si potrà sapere forse solo a processo concluso)…perché non hanno denunciato immediatamente i fatti e fatto condannare i loro artefici ed aguzzini? Stranamente questo fenomeno sta facendo scalpore in particolare nel mondo del cinema e della televisione… quando da anni questa prassi ( seppure condannabile), viene tranquillamente praticata quasi di prassi… Ora però tutti fingono di scandalizzarsi e di gridare vergogna!!! Come potete ad esempio spiegare anche nel semplice mondo del lavoro, il tenore di vita di impiegate o operaie che guadagnano 1200 euro al mese e che viaggiano con macchine da 50.000 euro!? Che vestono con borse griffate da 800 euro o più, gioielli, e vestiti d’alta moda a volte più cari del loro semplice stipendio!? Signori, l’acqua calda è stata scoperta quando si è capito che è più gradevole farla che non con l’acqua fredda e la doccia con l’acqua calda se poi la si fa in due, molte volte è anche più divertente! A buone intenditrici poche parole! Rif. 8533.
Rispondi a questo messaggio

Anarchici: ci vorrebbe un Sindaco più deciso

A volte ho l’impressione che la città sia gestita da anarchici, figli di papà, incappucciati per non farsi riconoscere, e le forze dell’ordine che non possono fargli niente, per non correre rischi di denuncia. Eppure servirebbe un pugno duro, un Sindaco più deciso... Rif. 8536.
Rispondi a questo messaggio

USA, Impero del male, ecco perché...

Non si parla più dell’Impero del male da molto tempo: dove sarà finito secondo voi? Vi regalo solo poche terribili notizie sugli USA che Pannella non avrebbe gradito e poi ditelo voi dov’è finito l’impero del male. Su 100 americani uno è in prigione. Gli Usa hanno meno del 5% della popolazione mondiale e più del 25% dell’umanità prigioniera. L’affare delle prigioni (che somiglia a quello degli immigrati nostrani) s’espande sempre di più e nasce una nuova categoria di milionari. Le prigioni sono fabbriche in cui gli schiavi lavorano quasi gratis e senza alcun diritto. Molte città sopravvivono finanziariamente grazie alle prigioni e alle leggi che prevedono 15 anni di carcere anche per piccoli furti... I colpiti sono neri e poveri. Il 40% dei prigionieri ha la pelle scura e i neri sono il 13% della popolazione USA; 16 milioni di bambini soffrono la fame e le statistiche dicono che hanno elevate probabilità di finire in prigione.Il prezzo medio di una laurea è di 80mila dollari e non parliamo della sanità. Il 40% degli americani non crede nell’evoluzionismo di Darwin e il 60% crede nell’esistenza di Satana... A questi dati recenti ne voglio aggiungere uno del 1983 che non posso dimenticare: il presidente Reagan fece invadere il mini Stato di Grenada (99mila abitanti) perché era stato eletto un presidente socialista... Come dire che se sei piccolo e non fai quello che dicono gli americani ti spezzo le gambe. Scrivo queste cose nella speranza che qualche partito politico proponga di uscire dalla NATO e di espellere gli USA dall’ONU (visto che non pagano le spese per il suo mantenimento). Rif. 8537.
Rispondi a questo messaggio

Autonomia: averla e no droparla le’ come non averla...

Noi che abbiamo l’autonomia non la sfruttiamo; chi non l’ha la vorrebbe... Della serie, averla e no droparla le’ come non averla... Poi occorrerebbero anche politici alla base, capaci di distribuire bene, non solo di crearsi i vitalizio per loro. In Alto Adige stanno molto meglio di noi, che siamo in Trentino... Rif. 8535.
Rispondi a questo messaggio

Greggi di automobilisti imprecano...

Bello vedere la transumanza delle pecore in galleria del Bus de Vela e in lung’Adige Leopardi, niente da dire, veramente romantico... Pecore che belano, cani che abbaiano e trentini che bestemmiano in coda, con la «fretta» magari solo di andare al bar a leggere il giornale... Avanti greggi... Rif. 8526.
Rispondi a questo messaggio

Finalmente un po’ di orgoglio trentino

Premesso che non mi è mai stato molto simpatico e non l’ho nemmeno votato, devo comunque dire «Grazie» a Ugo Rossi per come ha difeso il Trentino e la sua Autonomia, la sua Storia. Ma più che altro per la chiarezza con la quale ha tentato di fare capire di cosa si stava parlando ad un inqualificabile Giorgetti della Lega Nord, che a mio avviso ha fatto davvero una figura barbina. Grazie Rossi e W il Trentino! Avanti così! Rif. 8530.
Rispondi a questo messaggio