>>>Bazar n.5 del 6 febbraio

MESSAGGI DI RISPOSTA

A volte la sola iscrizione al Sindacato produce buoni effetti. Risposta al Rif. 4911.

Certo più c’è crisi più ci sono datori di lavoro che usano gli stipendi del lavoratore come fossero soldi propri, spingono alle dimissioni per togliersi un dipendente ufficiale dalle spese, che pretendono orari di lavoro impossibili e magari straordinari non retribuiti con la scusa che devi esser elastico se vuoi tenerti il lavoro con la crisi che c’è e così il lavoratore va da chi può aiutarlo. A volte la sola iscrizione al Sindacato induce il datore in malafede a rimettersi in riga... Rif. 4913.
Rispondi a questo messaggio

I Sindacati confederali sono astuti. Nel momento del bisogno, della crisi, quello in cui dovrebbero stare vicino ai lavoratori, per il momento critico, aumentano miracolosamente i tesserati. Loro nel triennio 2013/2014/2015 hanno deciso di aumentare la quota annuale/tesserato del 50%; se fino al 2012 venivano prelevati in busta paga al lavoratore 120 euro anno, a fine 2015 il prelievo sarà del doppio, circa 250 euro l’anno. Spero vivamente che questo aumento, che LORO si son tacitamente presi, lo utilizzino per assistere meglio i lavoratori, altrimenti della tessera è meglio far coriandoli per carnevale. Ma attenti ancora all’astuzia dei sindacati: se a febbraio decidete di far coriandoli della tessera, i sindacati accettano l’annullo della tessera a decorrere al 31.12. corrente anno, pertanto se vi dimettete dalla Vostra sigla sindacale per motivi personali durante l’anno, LORO prelevano fino a fine anno... Chiamali fessi questi sindacati, che prima si guardano loro e poi chi lavora e paga l’esosa tessera... Rif. 4911.
Rispondi a questo messaggio

Coda di paglia? Risposta al Rif. 4869

Ecco la coda di paglia... Lo sapevo... Secondo me sei proprio tu che ti scrivi gli articoli. Rif. 4914.
Rispondi a questo messaggio

Da Leonardelli a Pergine, chiedi di Steno, settore grandi elettrodomestici tv computer: questo gentil commesso se non ti vede uscire soddisfatto dell’acquisto fa di tutto per accontentarti, peccato che sia solo uno su mille. Rif. 4869.
Rispondi a questo messaggio

Non è che per caso te li scrivi tu gli articoli? Speri che il tuo capo legga la Terza Pagina di Bazar?! Rif. 4484.
Rispondi a questo messaggio

No, l’ho scritto io, che sono un cliente affezionato. Lui non ha bisogno di farsi notare dal paron, dato che è la persona di fiducia da oltre dieci anni... Certo che pensare che uno si faccia bello solo per dicerie da giornale è proprio da insoliti, ma a quel punto ti consiglio di andare a Mediaworld o da Euronics e quando gli chiedi informazioni sul collegamento, i commessi i te diss: «Legga le istruzioni». A quel punto, trovare una persona gentile lo si apprezza molto di più... Ovvio che al giorno d’oggi sono pochi i commessi gentili. I più anziani, dopo un anno hanno già cambiato sette padroni... Rif. 4900.
Rispondi a questo messaggio

Pagate solo le lezioni. Risposta al Rif. 4912

Infatti, tu hai pagato le lezioni mica la promozione all’esame! Rif. 4916.
Rispondi a questo messaggio

Sei di coccio?
Sarà anche come scrivi tu... Ma non è che sei proprio tu ad essere di «coccio»? Rif. 4915.
Rispondi a questo messaggio

Allora... mi dicono che la patente si può fare con Groupon. Ok... mi rivolgo all’autoscuola di Trento che aderisce. Bene, allora, Signora truccata alla Mago Zurlì che mi dice che con 160 euro faccio tutto. Alla faccia... Sono stata bocciata due volte e adesso!? Mi tocca fare una nuova pratica, ecc. Che sola ragazzi! Rif. 4912.
Rispondi a questo messaggio