>>>Bazar n.34 del 4 settembre

MESSAGGI DI RISPOSTA

È solo questione di tempo, vedrai... Risposta al Rif. 5290

Fateci caso: spesso, se incontrate una famiglia di immigrati, probabilmente musulmani, la scena è questa: davanti il marito, in braghette e maglietta, che incede perentorio senza minimamente curarsi della moglie, vestita e bardata come un cammello, che zampetta dietro con in braccio un figlio e alle calcagna altri uno o due bambinetti. Vergognoso. Inaccettabile. Questi cosiddetti uomini di m… sarebbero proprio da prendere a calci, senza pietà. Rif. 5259.
Ma che t’importa? Su dai, lasciamoli alle loro abitudini, se non dà fastidio a loro... Rif. 5290.

Rispondi a questo messaggio

Risposta
Frasi discutibili

Allucinante leggere cose come questa: «Ricordate uomini che il dono di portare in grembo una vita è stato dato da Dio alla donna...». E poi «Forse tra i due sessi Dio si è fidato della donna e non viceversa». Sarà per la grande fiducia che aveva Lui, che «la somenza» ha preferito riporla altrove?! Rif. 5313.
Rispondi a questo messaggio

Risposta
È solo questione di tempo, vedrai...

Tra qualche anno, quando costoro chiederanno, anzi imporranno la sharìa anche qui da noi e i nostri politici gliela concederanno perché ci diranno che è nei loro usi e costumi. Non so se tua moglie o la tua fidanzata o tua figlia saranno contente di andar in giro con il burqa. Perché è solo questione di tempo, vedrai. Ma se questo va bene a te, che problema c’è? Rif. 5314.
Rispondi a questo messaggio

Anche gli altri negozi hanno dovuto chiudere. Risposta al Rif. 5270

Poli, Poli, Poli... e solo Poli. Ma di mettere un limite agli acquisti di tutti i negozi di alimentari da parte del Poli, se lo chiedono questo i nostri politici, o no? Tra qualche anno quando avrà eliminato tutta la concorrenza, potrà fare i prezzi che vuole, e se non ci sta bene saremmo comunque liberi di andare a far la spesa a Verona, sempre che non abbia nel frattempo comperato tutto anche lì. Rif. 5270.
Rispondi a questo messaggio

Poli pigliatutto? Sarà, ma le alternative caro amico non mancano. Il Conad di Martignano è reputato da molti il supermercato più economico, per non dire della Lidl, proprio a pochi metri da un Poli. In città ha aperto anche la Despar mentre i Sait e le cooperative sono ovunque. Poli fa i suoi interessi, a me per esempio dà fastidio la sua poca attenzione ai prodotti locali, ma offre anche un servizio e dà lavoro. Tu puoi scegliere di non frequentarlo e hai mille alternative. Rif. 5292.
Rispondi a questo messaggio

Poli spende i SUOI soldi come gli pare... A differenza delle Coop che spesso per aprire altri supermercati di soldi usa anche i nostri... Salvo poi, quando i bilanci vanno in passivo, farseli ripianare dalla Provincia... (sempre soldi nostri sono)... Rif. 5293.
Rispondi a questo messaggio

La colpa è sempre e solo nostra, andiamo pazzi per i punti o bollini che Poli ci dà, e loro, nel frattempo fanno affari d’oro... Prova a metter il culo sulla macchina ed evadere nel vicino Veneto: spendi la metà con identici prodotti. Ahimè, non trovi punti, ma tutti sono molto cordiali... Pare che adesso, Poli voglia coprire l’unica zona che ancora gli manca, quella di Pinzolo e dintorni. Per farlo spenderà molti soldi che poi recupererà dai rincari che noi tutti paghiamo, per avere i pochi bollini... È anche vero che danno lavoro a tanta gente, ma purtroppo non tutti con contratto fisso... Rif. 5294.
Rispondi a questo messaggio

Risposta
Anche gli altri negozi hanno dovuto chiudere

Danno, o meglio, davano lavoro pure i tanti negozi che proprio a causa di questa concorrenza insostenibile hanno dovuto chiudere i battenti, mettendo sulla strada centinaia di persone che erano a tempo pieno. Rif. 5316.
Rispondi a questo messaggio

Risposta
Io prendo il doppio della merce di prima

Non c’è solo il Poli. io vado al Prix e al Lidl, e prendo il doppio della merce che prendevo prima al Poli a parità di costo... Rif. 5317.
Rispondi a questo messaggio

La CdV impoverisce così i contribuenti. Risposta al Rif. 5303

In Bassa Valsugana qualcosa hanno investito e fatto, come nel limitrofo Veneto, hanno messo un autovelox fisso di alta qualità a Grigno che in un mese ha già fatto il suo compito, già oltre mille le multe salate che arriveranno a casa a chi sale dal Veneto, con la fretta (e poi si fermano ar bar, a leggere il giornale). Stavolta gli brucerà il sedere a sapere che anche in Trentino, si può far cassa grazie a chi ha il piede pesante sull’acceleratore e non ricorda i quiz della patente. L’unico modo per punire i disobbedienti è toccarli il «taccuino», ovvero il portafogli. Per questo bisogna congratularsi con la Comunità di Valle e speriamo sia di esempio altrove (del resto in Veneto, ce ne sono ovunque e nonostante la tecnologia di avviso, ogni giorno incassano più del previsto...) Rif. 5303.
Rispondi a questo messaggio

Risposta
La CdV impoverisce così i contribuenti

Ma per piacere... Un autovelox che serve solo a rubare soldi e far fare cassa al Comune; su una tangenziale ad alto scorrimento, in un tratto di strada che negli anni ha registrato pochissimi incidenti. Brava Comunità di Valle, state facendo proprio il vostro lavoro: impoverire i contribuenti. Chi non è ignorante sa che la Comunità di Valle serve solo allo spreco di denaro pubblico. Rif. 5326.
Rispondi a questo messaggio